Fa male – opera estesa

Autore Simone Caronno Descrizione Versione estesa del mio racconto intitolato Fa male. postato il 2009-04-11 04:16:14 1 “Fa male adesso, vero? Sapere che c’entri anche tu?” Due iridi castano chiaro, fisse sul retro di uno scontrino della spesa persero lentamente il riflesso pupillare, guardando per l’ultima volta la frase scritta a matita. Il mattino seguente venne scoperto dalla madre. La … Continua a leggere

Pop Porn

Autore Davide Dapporto Descrizione Quello che si dimentica non è mai esistito. postato il 2009-04-14 12:45:06 Quando avevo tredici anni non facevo che pensare ad un’ attrice porno, S.G., non facevo che toccarmi tutto il giorno guardando un suo film: POP PORN, la summa di tutto quello che era capace di fare. La frustrazione di non poterla avere mi portò … Continua a leggere

Istruzioni per l’uso di miracoli e tamburi

Autore Giuseppe Rizzo Descrizione Fondo Picone fino a qualche anno fa era una baraccopoli vicino al fiume Oreto di Palermo. Quando il resto della città se ne accorse, provò a girare la faccia dall’altra parte, ma inciampò e si fece un gran male. L’ipocrisia, di solito, non ha la vista lunga. Il comune promise a molti la casa popolare, i … Continua a leggere

Uscire

Autore Massimiliano Russo Descrizione La routine della vita… il disagio in una spinta per qualcosa di diverso. postato il 2009-04-14 06:23:48 Uscire Mi sveglio disfatto su un letto febbricitante, oggi non è diverso, ma oggi mi alzo e vado fuori. Il balcone si affaccia su un cielo senza nuvole, bianco… Contrasta la terra scura , dall’alto mi osserva entrare nella … Continua a leggere

Petizione

Autore Giovanni Schiavone Descrizione Opera estesa dall’incipit PETIZIONE. Ci sarebbe molto da dire, tuttavia qui sarò parziale. Il senso più superficiale di questo brano è il passaggio da una PETIZIONE (ossia PROCLAMA. una poesia è una petizione e una petizione è una poesia) all’INNAMORAMENTO. Due giovani che si innamorano, uno scrittore e una fotografa (perchè il segno è doppio, come … Continua a leggere

Compianto per Bianca morta

Autore Germana Berlantini Descrizione Casella 58: lo scheletro. In caso di lutto, il giocatore paghi la posta corrispondente e si disponga con la memoria alla casella di partenza. postato il 2009-04-13 13:05:54 Dicesti: lo sporco sotto al mio letto mi parla, ed io ci credetti sul serio. Lasciavi penzolare i piedi nudi dal muretto del cortile. Svogliata. Io osservavo la … Continua a leggere

Gli occhi di Dio

Autore Stefania Longo Descrizione Nel paradiso terrestre nessuno è felice… postato il 2009-04-13 07:35:16 …c’e’ un problema però, mentre le accarezzo il basso ventre, salendo verso il seno ed i capezzoli turgidi, si ripresenta, come tatuata sul suo corpo, la frase che conclude uno dei miei incubi ricorrenti: “Dio guarda il mondo attraverso i tuoi occhi”. Ne sono certo: Dio … Continua a leggere

L’estate infinita

Autore Antonio Marzotto Descrizione L’estate infinita. postato il 2009-04-10 11:17:10 Camminavo per il sentiero che portava al piccolo museo abbandonato e improvvisamente mi domandai dove avessi già provato quella sensazione. Passando vicino al campo est, senza fermarmi, tentai di sbirciare il vecchio Fattore. Mi piaceva l’odore dei campi in estate. Mi piaceva anche il vecchio Fattore. Uno che sapeva il … Continua a leggere

Marlboro rosse e chewingum alla frutta

Autore Antonella Scotti Descrizione Due ragazzine. Due vite. Apparentemente rette parallele destinate a non incontrarsi mai… Sogni, paure, fragilità di una generazione in cui nessuno è ciò che appare. postato il 2009-04-10 04:38:48 Pamela gambe lunghe e sguardo da cerbiatta. Fendeva l’aria con passo felino e una lieve inclinazione del capo. L’ho conosciuta in prima liceo. Quel giorno indossava jeans … Continua a leggere

Dalla spalla al gomito

Autore Pierluca D’Amato Descrizione A volte due mondi possono toccarsi. Compenetrarsi tanto da non riconoscersi più quando proseguono, soli alla deriva. Se non nel risultato di quell’incontro. postato il 2009-04-07 11:41:39 Questa città avvolta nel sonno, come in una calda coperta. Quando le auto non allagano le strade, qualche silenzio aleggia ancora nell’aria. Percorriamo il tragitto dal centro alla promenade. … Continua a leggere