PRO.CO. (Professional Corpse)

Autore Nicola Moscardi Descrizione Considerazioni di un cadavere professionista… postato il 2009-04-15 03:00:33 Mancano pochi giorni alla biopsia e rimangono pochi posti in piedi- Ho letto attentamente le istruzioni (chiedere informazioni sarebbe un vano spreco di energia) e io mi attengo solo ai cartelli luminosi, eventualmente ai segni dal cielo (gli impegni sono impegni, carte alla mano) lo zelo del … Continua a leggere

Il sogno

Autore Marianna Fedele Descrizione Il racconto scaturito dall’incipit della prima fase del contest: uno squarcio di una inquieta quotidianità in bilico tra due differenti modi di sognare…buona lettura. postato il 2009-04-15 02:48:41 Maree nel cielo… Venti sotterranei si scatenano, Ed è spettacolo per tutti quelli che assistono. Io con le gambe accovacciate Mi chiudo in uno scrigno Su quegli scogli … Continua a leggere

Avanguardie

Autore Oronzo Walter Greco Descrizione Un fisico si allontana dal suo dipartimento, con i risultati di un esperimento di fusione fredda; un suo collaboratore lo icontra periodicamente… postato il 2009-04-14 11:02:51 ‘Avanguardie…di che? Con tanti problemi di retroguardia ancora aperti…’ e il professore si voltò dall’altra parte con una espressione quasi di disgusto. Così aveva commentato gli ultimi ritagli di … Continua a leggere

Handsome Devil

Autore Emanuele Cicero Descrizione Jekyll and Hyde in the 80’s – La generazione degli anni ‘80 vista attraverso una rilettura (a parti invertite) del capolavoro di Stevenson. postato il 2009-04-15 01:51:31 Lucidi i capelli. Il gel riflette i neon della quarantaduesima. Lo specchio invece riflette la trasformazione. La medicina bolle nelle vene, come lisciva in acqua. Il buco sul braccio … Continua a leggere

è Òra di alzÀrsi

Autore Giovanni Campolo Descrizione Alzarsi, non svegliarsi. postato il 2009-04-15 01:03:27 “è Òra di alzÀrsi sÓno le SÈI e ÙNDIC/” La modernità è l’incontro criminale di un’annunciatrice sintetica delle FS con una sinfonia di Mahler a 16 bit in una sveglia da comodino. La condizione postmoderna è l’impossibilità di distinguere tutto ciò dal messaggio di attesa di qualsivoglia assistenza clienti. … Continua a leggere

In Italia coltelli, in Iraq pistole

Autore Veronica Giannini Descrizione Incontri tra mondi diversi, in un parco cittadino… poche parole per aprire una porta. postato il 2009-04-14 18:32:20 All’inizio mi infastidiva. Sempre a calciare quel pallone. Poi si siede, mi chiede dell’acqua. I capelli incollati al volto. Mi fa quasi schifo, unto com’è di sudore. Parla poco, però, e ha lo sguardo sottile. E un taglio … Continua a leggere

Il romanzo incompiuto (opera estesa)

Autore Guido Silvestri Descrizione A riavvolgere la storia della sua famiglia, sembrava che per generazioni avessero lavorato ad un solo scopo: accumulare ricchezza sino a mettere uno di loro nella condizione di essere libero, cosicché potesse concludere ciò che tutti desideravano. postato il 2009-04-14 15:37:59 I. A riavvolgere la storia della sua famiglia, sembrava che per generazioni avessero lavorato ad … Continua a leggere

Pasta e fagioli

Autore Raffaella Pironti Descrizione Una generazione avanti è libera da costrizioni. postato il 2009-04-14 15:07:14 Siamo uno dietro all’altro, meccanicamente ci muoviamo. Io sono l’ultima della fila e vedo persone sbraitare. “Eri dietro di me!” sento dire. Aspetto e l’attesa è tanta, e l’olezzo di chi mi è davanti si fa forte. Ho le contrazioni. “Si vergogni! Ero io davanti!”. … Continua a leggere

Quello strano paguro (versione estesa)

Autore Martino Silvestri Descrizione Ed è proprio così che nel suo cammino verso il boschetto intravide un lago ghiacciato, cosa molto insolita nel Sud Africa… postato il 2009-04-14 13:40:38 Ed è proprio così che nel suo cammino verso il boschetto intravide un lago ghiacciato,cosa molto insolita nel Sud Africa, e morta distesa su di esso un’ anatra ,ma non vi … Continua a leggere

Pur Troppo Avanti

Autore Mafalda Laratta Descrizione Versione finale postato il 2009-04-14 11:31:04 Quando ti ho detto che impegnarsi era importante, scherzavo. Non ci ho mai creduto e sei una cretina se mi hai dato retta. Ti hanno detto di studiare e hai studiato. Ti hanno detto di lavorare e hai lavorato. E quando hai scoperto che ti avevano fottuto la vita, te … Continua a leggere