EVOLUZIONE a_self_portrait

di Martino Pompili

Descrizione: EVOLUZIONE a_self_portrait è il racconto di se come parte del divenire bio/evolutivo. Una derivazione darwiniana di fantaasia che suggerisce la consapevolezza di essere parte di una ciclicità di cui il presente non è che un semplice dettaglio, un transitare dell’io…
postato il 2009-04-15 05:30:24

 

EVOLUZIONE a_self_portraitultima modifica: 2009-04-15T16:42:00+00:00da romaeuropawf
Reposta per primo quest’articolo

17 pensieri su “EVOLUZIONE a_self_portrait

  1. ***

    questo è un messaggio a tutti i finalisti:

    è ricominciata la meravigliosa tattica di dare 1 a random! ovviamente mi pare scontato che i responsabili di questa pratica siano i finalisti, i quali, però, hanno la pretesa di definirsi ARTISTI.
    ebbene, questo accanimento è ridicolo. io invito tutti ad astenersi da simili bassezze e da recuperare un po’ di dignità.

    giovanni schiavone
    oliodipietra
    http://www.myspace.com/officinaolocausti

    ***

  2. Salve,

    é bello il vostro video, ma poco attinente, secondo me.

    …. attinente a cosa poi, è una altra bella domanda, ma è un pò troppo confezionato a mestiere per un contest di videoarte.

    Uno dei migliori, visti in questa sede, per capacità tecniche.

    Bravi

  3. Per citazione intendo quella a muybridge.mamboo5 non se sai chiè muybridge, sul finire del XX secolo nasce la cronofotografia: il cinematografo deve ancora nascere e Eadweard Muybridge compie le sue prime sperimentazioni. un precursore del movimento:un po datato quindi non so quanto vista come dici in questo genere di cose.
    UN’altra citazione molto interessante secondo me è quella legata a Charles Darwin,come spero che tu sappia biologo padre dell’evoluzionismo in auge a tuttoggi nonostante iltempo che è passato dai suoi illuminati studi. qui è vista in una forma fantasiosa naturalmente. ma non mi dilungo più di tanto data l’aggressività gratuita del tuo messaggio..immagino che dovrai votare per qualcun’altro.
    Fortunatamente le mie considerazioni sono autonome

  4. è un lavoro un pò troppo eterogeneo e discontinuo. esteticamnte si divide in tre blocchi separati e accostati con un pò di superficialità. la prima parte è decisamente la migliore. è un peccato che passi in manierà un pò grossolana a stili e tecniche differenti e in netto contrasto. l’impegno e l’onestà si vedono, ma ne devi fare parecchia di strada e imparare a mettere da parte delle idee che possano intaccare la coerenza estetica, logica o teorica dell’opera. complimenti comunque per l’impegno

Lascia un commento